Le principali caratteristiche dei diamanti da investimento Francavilla Fontana Marisa Gioielli

Pubblicato il 05/05/2017

Un diamante è per sempre, così come lo è il suo valore economico. Un diamante non conosce deflazione, ma può essere considerato un investimento sicuro e a lungo termine, che ha il pregio di essere una pietra preziosa estremamente affascinante e bella.

Tutti i diamanti da investimento di Francavilla Fontana Marisa Gioielli sono rari, ma alcuni sono più preziosi di altri. A determinare questa differenza di valore, concorrono una serie di caratteristiche, raggruppabili nella famosa espressione delle “5 C”: carat, color, clarity, cut e certificate, che in italiano sono tradotte con peso, colore, purezza, taglio e certificazione.

Il peso o la caratura dei diamanti da investimento di Francavilla Fontana Marisa Gioielli viene indicato con l’unità di misura denominata “carato”. Un carato corrisponde a 0,200 grammi di peso, mentre la quotazione in borsa si misura in centesimi di carato. Va precisato che un diamante di un carato non costerà molto più del doppio di uno di mezzo carato a parità di colore, purezza e taglio, in quanto i diamanti più grandi sono rari in natura e per questa ragione acquisiscono un valore maggiore.

Il colore è la caratteristica più rilevante dei diamanti da investimento di Francavilla Fontana Marisa Gioielli. In base alla loro colorazione, essi vengono classificati in una scala definita dal Gemological Institute of America (GIA) e che va dalla lettera D alla Z. Soltanto quelli che rientrano nelle categorie D (bianco eccezionale +), E (bianco eccezionale), F (bianco extra +), G (bianco extra) e H (bianco) possono essere considerati diamanti da investimento.

I diamanti da investimento di Francavilla Fontana Marisa Gioielli devono avere, inoltre, un alto grado di purezza, valutata secondo la quantità di inclusioni presenti al suo interno. Più un diamante risulta privo di imperfezioni, più è considerato puro e maggiore è il suo valore. Inoltre, un diamante può essere sfaccettato in diverse forme, ma solo il taglio rotondo con 58 faccette viene riconosciuto a livello mondiale.

Ogni diamante da investimento deve essere, infine, corredato da un certificato rilasciato da un istituto gemmologico accreditato, come l’IGI, l’HRD e il GIA.

Categorie blog